Prestiti Pensionati Aiello Del Sabato

 

Scopri tutto su: Prestiti Pensionati Aiello Del Sabato

Prestiti Pensionati Aiello Del Sabato: Richiedere un prestito con oculatezza. La scelta di richiedere un prestito non è un fatto da prendere alla leggera, anzi diciamo che è un momento importante nella vita della famiglia e che va fatto solo se esiste una buona motivazione. Indubbiamente i tempi sono difficili e tutti lo sappiamo, se abbiamo un valido motivo come acquistare un bene che ci serve per esempio una nuova auto che ci serve per recarci al lavoro, oppure il denaro ci serve per ristrutturare la casa allora è consigliato farlo. Richiedere un prestito per spese voluttuarie ed inutili rischierebbe di farci trovare con un fardello da traspoortare per mesi ed anni e metteremo in difficoltà la nostra famiglia.

Prestiti Pensionati Aiello Del Sabato: Cosa è la surroga di un mutuo? La surroga del mutuo o, in alternativa, portabilità attiva del mutuo, è un servizio regolamentato e disciplinato dalla Legge Bersani (il decreto 40-2007) e dalla Legge Finanziaria 2008, che permette al debitore di poter trasferire il proprio mutuo da un istituto di credito a un altra banca, modificando i principali parametri di riferimento dello stesso finanziamento.

Prestiti Pensionati Aiello Del Sabato: Prestito per il pensionato. Anche il pensionato fa parte di quel tipo di categoria di richiedenti gradito dalle banche, al contrario di un lavoratore dipendente infatti esso ha una sicura pensione da dare in garanzia e proprio per questo offre maggiore affidabilità di chi non ha un reddito stabile. Il pensionato quindi difficilmente si vedrà rifiutare una richiesta di prestito, potendo rimborsare le rate con una comoda cessione del quinto della pensione, cioè facendosi prelevare direttamente dalla pensione la quinta parte della stessa ogni mese.

Prestiti Pensionati Aiello Del Sabato: Tasso fisso o variabile. Essendo dei tradizionali finanziamenti, i mutui per rifinanziamento potranno offrire al cliente una principale duplice scelta: indebitarsi a tasso fisso, o indebitarsi a tasso variabile. Per quanto facilmente immaginabile, la prima scelta sarà rivolta a coloro che preferiscono garantirsi la massima serenità dall operazione di mutuo, evitando di rimanere esposti alle potenziali negative oscillazioni dei tassi di mercato. Di contro, la presenza di un tasso di interesse variabile permetterà al cliente di avvantaggiarsi di eventuali evoluzioni positive dei tassi di riferimento, rimanendo tuttavia dinanzi al rischio di subire gli effetti negativi contrari.