Prestiti Veloci Aci Sant Antonio

 

Scopri tutto su: Prestiti Veloci Aci Sant Antonio

Prestiti Veloci Aci Sant Antonio: Cosa significa la parola Crif? La parola Crif è un acronimo, cioè le sue lettere sono le iniziali di alcune parole che sono per la precisione Centrale Rischi Finanziari. Non è una bella parola per chi ne fa parte, il Crif infatti contiene i nominativi di tante persone che hanno avuto problemi finanziari in passato o che comunque per vari motivi non hanno onorato i loro impegni e pagamenti. Questo è il principale riferimento per gli istituti bancari e serve loro per misurare in tempi brevi il grado di affidabilità di ognuno di noi, a molti non piace questo metodo ma appare essere molto efficace per le banche.

Prestiti Veloci Aci Sant Antonio: Quanto possiamo ottenere. Di norma, l importo ottenibile attraverso i mutui per rifinanziamento si compone di due sotto-valori: il debito residuo del mutuo da sostituire + una nuova quota di liquidità, generalmente proporzionale al valore di perizia dell immobile. La prassi bancaria vuole che la nuova liquidità non possa eccedere il 20-30% del valore di garanzia dell immobile sul quale è iscritta ipoteca di primo grado nei confronti dell istituto di credito subentrante.

Prestiti Veloci Aci Sant Antonio: Ottenere un prestito senza avere la busta paga. Ai nostri giorni e assendo ancora in preda ad una crisi pesante, esiste ancora qualche banca che concede un prestito anche senza la garanzia di una busta paga? Avere un prestito sanza avere uno stipendio fisso sembrerebbe una cosa impossibile ma non è proprio cosi, basta avere chi al posto nostro da una garanzia alla banca, il cosiddetto garante. Di solito è una persona affidabile e senza problemi, con una solida posizione economica ed è una figura molto ricercata da chi per sfortuna non ha lo stesso profilo.

Prestiti Veloci Aci Sant Antonio: Tasso fisso o variabile. Essendo dei tradizionali finanziamenti, i mutui per rifinanziamento potranno offrire al cliente una principale duplice scelta: indebitarsi a tasso fisso, o indebitarsi a tasso variabile. Per quanto facilmente immaginabile, la prima scelta sarà rivolta a coloro che preferiscono garantirsi la massima serenità dall operazione di mutuo, evitando di rimanere esposti alle potenziali negative oscillazioni dei tassi di mercato. Di contro, la presenza di un tasso di interesse variabile permetterà al cliente di avvantaggiarsi di eventuali evoluzioni positive dei tassi di riferimento, rimanendo tuttavia dinanzi al rischio di subire gli effetti negativi contrari.