Prestiti Veloci Altissimo

 

Scopri tutto su: Prestiti Veloci Altissimo

Prestiti Veloci Altissimo: Cosa è la surroga di un mutuo? La surroga del mutuo o, in alternativa, portabilità attiva del mutuo, è un servizio regolamentato e disciplinato dalla Legge Bersani (il decreto 40-2007) e dalla Legge Finanziaria 2008, che permette al debitore di poter trasferire il proprio mutuo da un istituto di credito a un altra banca, modificando i principali parametri di riferimento dello stesso finanziamento.

Prestiti Veloci Altissimo: Il piccolo prestito personale. Non √® detto che chi richiede un prestito lo faccia per ottenere sempre grandi cifre, anzi il pi√Ļ delle volte la richiesta viene fatta per esaudire piccole spese e per fare piccole migliorie all abitazione o all azienda. Queste quantit√† di denaro sono quasi sempre nell ordine dei 4-5.000 Euro e infatti la restituzione avviene nella maggior parte dei casi in uno o due anni, quindi 12 oppure 24 rate. Inutile dire che sono molto richiesti, ma √® anche bene dire che prima di fare la domanda bisogna esaminare bene i tassi di interesse, scartando quelli troppo onerosi.

Prestiti Veloci Altissimo: Come funzionano i mutui per rifinanziamento. Discretamente diffusi sul mercato bancario italiano, i mutui per rifinanziamento sono particolari linee di credito che permettono al cliente dell istituto di credito di poter sostituire mutui già in corso di rimborso (e concessi per sostenere finalità abitative come l acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di una prima o di una seconda casa) ottenendo contestualmente delle nuove somme che potranno essere utilizzate, ad esempio, per estinguere dei prestiti personali o per effettuare delle spese personali e familiari.

Prestiti Veloci Altissimo: Cosa è un prestito ipotecario. Il prestito ipotecario come lo si capisce dalla parola è quello in cui come garanzia si da una ipoteca sull immobile che ci accingiamo ad acquistare, la banca che ci da il prestito ci da un importo spesso vicino al valore totale della casa, ne esistono anche al 100 per cento del valore. Ultimamente, a causa della crisi del mercato immobiliare, le banche non sono molto felici di ricevere un immobile in garanzia e sono aumentati i casi di rifiuto della richiesta del prestito per questo motivo.