Prestiti Veloci Amorosi

 

Scopri tutto su: Prestiti Veloci Amorosi

Prestiti Veloci Amorosi: Cosa è la surroga di un mutuo? La surroga del mutuo o, in alternativa, portabilità attiva del mutuo, è un servizio regolamentato e disciplinato dalla Legge Bersani (il decreto 40-2007) e dalla Legge Finanziaria 2008, che permette al debitore di poter trasferire il proprio mutuo da un istituto di credito a un altra banca, modificando i principali parametri di riferimento dello stesso finanziamento.

Prestiti Veloci Amorosi: Chiedere un prestito per l auto nuova. Tra le motivazioni più frequenti che ci spingono a richiedere un prestito, c è molto spesso l acquisto di una nuova auto, vuoi perchè vecchia e poco sicura o perchè la nostra ha parecchi chilometri sulle spalle e necessita di essere sostituita. Se la macchina ci serve per andare a lavorare è quasi una scelta obbligata e il prestito sicuramente ci darà una bella mano. Spesso le case automobilistiche hanno le proprie finanziarie, pronte a concedere un prestito a chi acquista una nuova macchina, la cosa sarà tanto più fattibile se potremo dimostrare di avere un lavoro con uno stipendio da offrire in garanzia.

Prestiti Veloci Amorosi: Tasso fisso o variabile. Essendo dei tradizionali finanziamenti, i mutui per rifinanziamento potranno offrire al cliente una principale duplice scelta: indebitarsi a tasso fisso, o indebitarsi a tasso variabile. Per quanto facilmente immaginabile, la prima scelta sarà rivolta a coloro che preferiscono garantirsi la massima serenità dall operazione di mutuo, evitando di rimanere esposti alle potenziali negative oscillazioni dei tassi di mercato. Di contro, la presenza di un tasso di interesse variabile permetterà al cliente di avvantaggiarsi di eventuali evoluzioni positive dei tassi di riferimento, rimanendo tuttavia dinanzi al rischio di subire gli effetti negativi contrari.

Prestiti Veloci Amorosi: Cosa significa la parola Crif? La parola Crif è un acronimo, cioè le sue lettere sono le iniziali di alcune parole che sono per la precisione Centrale Rischi Finanziari. Non è una bella parola per chi ne fa parte, il Crif infatti contiene i nominativi di tante persone che hanno avuto problemi finanziari in passato o che comunque per vari motivi non hanno onorato i loro impegni e pagamenti. Questo è il principale riferimento per gli istituti bancari e serve loro per misurare in tempi brevi il grado di affidabilità di ognuno di noi, a molti non piace questo metodo ma appare essere molto efficace per le banche.