Prestito Liquidita Asso

 

Scopri tutto su: Prestito Liquidita Asso

Prestito Liquidita Asso: La durata del mutuo. Con l operazione di rifinanziamento, il cliente dell istituto bancario potrà altresì sfruttare la potenziale rinegoziazione della durata dell’operazione. Considerato infatti che il suo debito residuo andrà ad aumentare in virtù della sottoscrizione di una linea di credito a sostegno della liquidità aggiuntiva, al fine di evitare un incremento delle rate, sarà possibile allungare l estensione temporale della transazione creditizia. In questo modo il cliente spalmerà il debito su un maggior numero di rate, con contestuale decremento dell importo delle stesse.

Prestito Liquidita Asso: Scegliamo il tasso giusto tra fisso e variabile. Quando siamo per prendere la fatidica decisione spesso non sappiamo se scegliere un mutuo a tasso fisso oppure prenderlo con il tasso variabile. Ognuno dei due tipi a dire il vero ha i propri vantaggi e gli svantaggi, il tasso fisso offre una certezza sull importo della rata che si deve pagare, esso rimarrà infatti sempre lo stesso per tutta la durata, il tasso variabile potrebbe sambrare più conveniente all inizio, ma nel caso di aumento del costo del denaro o cambiamenti nei mercati finanziari, potrebbe aumentare anche di molto nel tempo. Quindi per scegliere uno dei due bisognerebbe avere una visione abbastanza vasta e approfondita dei mercati.

Prestito Liquidita Asso: Il prestito con le cambiali o cambializzato. Il prestito cambializzato o con cambiali era molto usato negli anni passati, poi col passare del tempo è diventato abbastanza obsoleto e sostituito da altre forme di prestiti. Nonostante questo in qualche zona esiste ancora questa abitudine e le cambiali sono usate ancora per garantire il prestito. Ci sono finanziarie che ancora lo praticano normalment anche se ormai poche e a dire il vero sono anche molto ricercate, specie da quelle persone che abituate a questo, e non volendo azzardare in altri modi, ne richiedono anche adesso.

Prestito Liquidita Asso: Prestito per il pensionato. Anche il pensionato fa parte di quel tipo di categoria di richiedenti gradito dalle banche, al contrario di un lavoratore dipendente infatti esso ha una sicura pensione da dare in garanzia e proprio per questo offre maggiore affidabilità di chi non ha un reddito stabile. Il pensionato quindi difficilmente si vedrà rifiutare una richiesta di prestito, potendo rimborsare le rate con una comoda cessione del quinto della pensione, cioè facendosi prelevare direttamente dalla pensione la quinta parte della stessa ogni mese.