Prestito Statali Barni

 

Scopri tutto su: Prestito Statali Barni

Prestito Statali Barni: Cosa significa la parola Crif? La parola Crif è un acronimo, cioè le sue lettere sono le iniziali di alcune parole che sono per la precisione Centrale Rischi Finanziari. Non è una bella parola per chi ne fa parte, il Crif infatti contiene i nominativi di tante persone che hanno avuto problemi finanziari in passato o che comunque per vari motivi non hanno onorato i loro impegni e pagamenti. Questo è il principale riferimento per gli istituti bancari e serve loro per misurare in tempi brevi il grado di affidabilità di ognuno di noi, a molti non piace questo metodo ma appare essere molto efficace per le banche.

Prestito Statali Barni: Tasso fisso o variabile. Essendo dei tradizionali finanziamenti, i mutui per rifinanziamento potranno offrire al cliente una principale duplice scelta: indebitarsi a tasso fisso, o indebitarsi a tasso variabile. Per quanto facilmente immaginabile, la prima scelta sarà rivolta a coloro che preferiscono garantirsi la massima serenità dall operazione di mutuo, evitando di rimanere esposti alle potenziali negative oscillazioni dei tassi di mercato. Di contro, la presenza di un tasso di interesse variabile permetterà al cliente di avvantaggiarsi di eventuali evoluzioni positive dei tassi di riferimento, rimanendo tuttavia dinanzi al rischio di subire gli effetti negativi contrari.

Prestito Statali Barni: I prestiti per le forze dell ordine. Gli appartenenti delle forze dell ordine, si trovano come tutti i lavoratori ad avere necessità di denaro per far fronte alle spese che tutte le famiglie hanno, che sia una casa, oopure una macchina nuova, o una moto o un altro bene di consumo come un computer o una lavatrice. I Carabiniei, gli appartenenti alla guardia di finanza o alla polizia di stato, sono ottimi potenziali clienti per una banca o una finanziaria, proprio perchè lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e titolari di una sicura busta paga.

Prestito Statali Barni: Quale prestito per un artigiano? Gli artigiani purtroppo fanno parte di una categoria di richiedenti poco desiderata dalle banche, almeno nella maggior parte dei casi, questo succede perchè con la crisi molti artigiani sono in difficoltà e non potendo garantire adeguatamente un reddito certo, spesso hanno le richieste di prestito rifiutate. Questo a meno che non abbiano un garante che appunto possa garantire per loro e dare quella solidità necessaria ad ottenere il prestito desiderato. Un garante può essere un amico o un conoscente o un parente e con il suo aiuto potremo ottenere quanto desiderato.